Un nuovo M 12 per i Carabinieri?

Ordine e Sicurezza
"M 12 e Carabinieri oltre 50 anni insieme"

“M 12 e Carabinieri oltre 50 anni insieme”

La mitica, intramontabile e, per alcuni aspetti economici più che tecnici, insostituibile, Pistola Mitragliatrice Beretta Mod. PM 12 S2 (d’ora in poi per “brevità ed affetto solo M12 declinato al maschile”) in dotazione ai Carabinieri (e a moltissime FF.AA/FF.OO nel Mondo) avrà presto un erede?

Una commissione di studio istituita dal Ministero dell’Interno sta valutando il “post M12”, il gruppo di lavoro sta esaminando varie ipotesi per il superamento di quest’arma, essendoci già “sul tavolo” varie opzioni: dalla progettazione di una nuova pistola mitragliatrice alla sostituzione della stessa con armi a canna liscia dotate anche di munizionamento non letale (in stile “americano” insomma …), armi per altro già distribuite da anni ai reparti ma destinate ad altri impieghi (Franchi SPAS 15) a non meglio note e chiare… “varie ed eventuali”. Il compito pare tutt’altro che semplice in quanto le armi sono un vero tabù per questo Paese (che ha tra le migliori aziende produttrici del globo .… un paradosso unico!) e il problema risulta essere più che settoriale e professionali, di natura prettamente “politica” …

lo scrivente (e non solo!) avrebbe preferito analoga commissione composta esclusivamente da militari e presso il Ministero della Difesa, in quanto ciò che è “buono per un soldato è buono per tutti” oltre che, le faccende di natura militare devono essere discusse e gestite solo da militari.

Indubbiamente l’ancora ottimo M12 (un progetto di fine anni ’50 …) merita un successore all’altezza dei nostri Carabinieri, sia chiaro: deve essere trovato un “moderno sostituto” e non solo “pensionare” un vecchio ma a tutt’oggi valido progetto.

Officina LCP Erba
Christian Bertossi
Written by Christian Bertossi

Nato a Lecco nel 1979, Tenente (r) dei Carabinieri, Dottore in giurisprudenza dal 2003, arruolato Volontario nell'Esercito Italiano (Rav 157° Rgt. Liguria "Leoni", unico reparto in Italia a potersi fregiare tra l'altro di 2 M.O.V.M e 2 M.AV.M. !) subito promosso al grado di Caporale, riceve numerosi attestati di stima tra cui dal Ministro alle comunicazioni On. Gasparri e dal Generale Lorenzetti per servizi di vigilanza svolti, vince il concorso per Allievi Ufficiali Carabinieri (5° f.p.-rs) e dopo aver brillantemente superato il corso alla Scuola Ufficiali Carabinieri in Roma, viene destinato al più antico istituto di formazione dell'Arma dei Carabinieri, la Scuola Carabinieri di Torino - II Btg FOSSANO: qui ha assunto molti prestigiosi incarichi sia come "Istruttore-Docente" (Docente di diritto penale) che di Comando: Aiutante Maggiore, Comandante di Compagnia e di Plotone; inoltre è stato Presidente delle commissioni finali d'esame per Carabinieri in sp. A livell! o operativo ha prestato servizio di Ordine Pubblico come Comandante di Contingente: in Valle di Susa durante i sanguinosi scontri per le manifestazioni "NO-TAV" (ricevuto apprezzamento per l'operato svolto dal Comandante Provinciale CC Torino e Questore di Torino - articolo in prima pagina con foto de "LA STAMPA" di Torino 02-12-2005); alle Olimpiadi di Torino (ricevuto apprezzamento e, inoltre, al comando dei suoi Uomini ha sgominato un gruppo internazionale dedito al bagarinaggio); allo stadio delle Alpi di Torino (campionato serie A 05-06). Ha svolto molteplici operazioni di servizio oltre al Comando di servizi di vigilanza ad infrastrutture militari ed aeroportuali; è, tra l’altro: CONSULENTE TECNICO DEL TRIBUNALE DI COMO specialista in: armi e tiro, munizionamenti ed equipaggiamenti militari; CONCILIATORE/MEDIATORE, riconosciuto dal MINISTERO DELLA GIUSTIZIA; ESPERTO ACCREDITATO in Éupolis Lombardia, Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione/REGIONE LOMBARDIA, specialista in: sicurezza pubblica/ordine e sicurezza; collabora con lo STATO MAGGIORE DELLA DIFESA – Informazioni della Difesa (MINISTERO DELLA DIFESA – rivista dello SMD); nonché Titolare dell’Istituto di Investigazioni, Recupero Crediti e Pubbliche Relazioni B-TEAM SECURITY®. Per passione oltre che per lavoro è esperto di : sicurezza pubblica e privata, diritto penale - diritto internazionale umanitario e dei conflitti, logistica applicata, armi e tiro, addestramento al combattimento - tecniche di disarmo - military combat technique - personal defence, , sistemi di radio-comunicazione, guida operativa.

Archivio
Meta
Archivio